Mission

italiano / english

Cosa è C.Re.S.Co.?
È il Coordinamento delle Realtà della Scena Contemporanea, nato a Bassano del Grappa (Vi) nel settembre 2010. Il Coordinamento si regge sull’auto-finanziamento degli artisti, degli operatori e delle strutture che ne fanno parte.

Da chi è composto C.Re.S.Co.?
Dal Manifesto fondativo: "Siamo realtà che lavorano nella produzione e nella diffusione della scena contemporanea. Siamo compagnie di produzione, sale, teatri, residenze, festival, rassegne, artisti, critici, operatori dello spettacolo dal vivo, diffusi e attivi su tutto il territorio nazionale." Attualmente sono promotori del C.Re.S.Co. sia strutture (teatri, festival, rassegne, compagnie) che soggetti privati. Il C.Re.S.Co. è un organismo plurale e aperto all'ingresso di nuove realtà.

Di cosa si occupa C.Re.S.Co.?
L'obiettivo di questo Coordinamento è mettere assieme gli operatori e gli artisti italiani della scena contemporanea e farli lavorare congiuntamente per costruire un progetto e una sensibilità che siano insieme poetici e politici, necessari per continuare a creare bellezza e pensiero ma anche funzionali alla difesa della dignità lavorativa di chi opera in questo settore, al recupero di un ruolo riconosciuto per gli artisti del contemporaneo nel contesto sociale nazionale, alla crescita complessiva dei linguaggi della ricerca e dell'innovazione.

Come è organizzato C.Re.S.Co.?
Formalmente il C.Re.S.Co. è un comitato di scopo, regolato dall’assemblea dei promotori, che ha nominato un direttivo, oltre a un presidente, un coordinatore nazionale e un amministratore. Nella pratica, il lavoro concreto di C.Re.S.Co. è articolato in tavoli tematici, gestiti ciascuno da uno specifico coordinatore. I Tavoli di Lavoro vengono convocati costantemente durante tutto l’anno e portano avanti il lavoro di elaborazione teorica e di azione pratica utili al raggiungimento degli scopi di C.Re.S.Co. Dal punto di vista del radicamento sui territori, C.Re.S.Co. è organizzato con circa quindici Antenne Territoriali, ciascuna delle quali è attiva in una singola regione italiana o in macroaree che raggruppano più regioni assieme.

Notizie